• Domiciliarità e residenzialità per l'invecchiamento attivo, a Roma la presentazione della Ricerca di Auser Nazionale

    Sono più di due milioni gli anziani in Italia che ricorrono alla domiciliarità, 278mila, invece quelli che oggi trovano assistenza nelle strutture. Questi i numeri al centro della ricerca “Domiciliarità e Residenzialità per l’invecchiamento attivo”, promossa da Auser Nazionale per offrire una fotografiasul cambiamento demografico in atto e  su come vengono assistiti gli anziani nel nostro Paese.
    La ricerca, che propone accanto ai dati anche una serie di proposte, verrà presentata a Roma giovedì 9 febbraio dalle 10.30 alle 13 presso la sala Aldo Moro della Camera dei Deputati (Piazza Montecitorio).


    Programma dei lavori:

  • A Castel Bolognese (RA) un corso per imparare a usare smartphone e tablet

    Il dipartimento di informatica della Libera Università per gli Adulti di Faenza organizzaun corso sulle "Nuove tecnologie e comunicazione, smartphone e tablet con sistema operativo Android".
    Il corso, della durata di quattro incontri si terrà tutti i mercoledì dalle 15 alle 17, a partire dal 1° febbraio, presso il Centro sociale Auser di Castel Bolognese. L'obiettivo è quello di imparare le nozioni di base per l'utilizzo di smarpthone e tablet, partendo dalla loro configurazione iniziale, per arrivare ad un loro uso corretto ed efficiente che ne sfrutti le potenzialità.

    Per informazioni
    tel. 0546 655835.

  • Tesseramento: nel 2016 il miglior risultato nella storia dell'associazione regionale

    Sono 33.651 gli iscritti ad Auser Emilia Romagna al 31 dicembre 2016. Si tratta del miglior risultato nella storia dell'associazione regionale, con un incremento complessivo di oltre 1.100 iscritti rispetto all'anno precedente.
    A spiccare sono i dati dei territori di Modena e Reggio Emilia, che nel 2016 hanno ampiamente superato i 5mila soci, con un incremento di diverse centinaia rispetto all'anno precedente. Ma il risultato è positivo in tutte la Regione.  In quasi tutti i territori, infatti, i soci sono cresciuti consistentemente, con picchi di oltre più 100 tesseramenti.
    Numeri significativi, che mostrano come, nonostante le difficoltà di questi anni, Auser stia continuando a crescere in maniera rilevante.

  • Bildung: quando la formazione è un principio fondativo

    Sappiamo bene che nel nostro Paese non mancano interessanti esperienze di insegnamento della ligua italiana ai cittadini stranieri. Si tratta però, in moltissimi casi, di percorsi saltuari,  promossi soprattutto dal volontariato o da operatori particolarmente volonterosi, spesso in orari serali e in luoghi improvvisati.

  • "Aggiungi un orto a tavola", online il video del progetto di rete su orti e inclusione sociale

    Si è concluso il 13 gennaio con un'iniziativa pubblica il progetto di rete "Aggiungi un orto a tavola", promosso da Ancescao Emilia Romagna, assieme ad Acli, Auser, Anteas, CSI e Forum Terzo Settore regionale, e finanziato dalla Regione nell'ambito dei contributi rivolti alle associazioni regionali di promozione sociale.

    Filo conduttore del progetto lo strumento degli orti, per promuovere inclusione e relazioni sociali attraverso percorsi di incontro, scambio e integrazione per favorire l'inclusione dei soggetti più deboli. Ma anche per favori l'incontro tra generazioni, con  attività e laboratori per i ragazzi, promuovere l'educazione alimentare e uno stile di vita sano, dar vita a  iniziative di riqualificazione degli spazi pubblici.

  • Un aiuto a chi aiuta, dall'associazione sportiva Le Stuoie una donazione per l'Auser di Lugo

    Nell’ottica del raggiungimento del massimo livello di benessere per la comunità, è fondamentale la collaborazione attiva tra le associazioni che, all’interno della comunità stessa, operano a diversi livelli.

    Questo è quello che è successo sabato 14 gennaio scorso, presso la sede dell’Unione Sportiva Stuoie Lugo, in Via Madonna delle stuoie 1. Un’associazione sportiva, rivolta prevalentemente alla parte più giovane e attiva della società, ha scelto di interessarsi anche dei suoi elementi più fragili, sostenendo economicamente chi si occupa quotidianamente di loro. Marco Bacchilega, Presidente di Unione Sportiva Stuoie Lugo, ha consegnato un cospicuo assegno a Ilva Fiori, responsabile del Circolo Auser di Lugo, presente insieme a un gruppo di volontari.

  • Ripartono gli incontri del Club Meno Più, il laboratorio di formazione permanente di Auser Bologna e Artemisia

    Sfatando ogni cabala ripartono il 17 gennaio, proprio con un appuntamento dedicato alla numerologia e  all'astrologia, gli incontri del Club Meno Più. Dopo una piccola pausa natalizia riprende quindi nella sua nuova veste, con il supporto dell'associazione Artemisia, lo storico laboratorio di formazione permanente di Auser Bologna, fondato dall'insostituibile volontaria Lia Brusa, scomparsa lo scorso anno.

    Gli incontri si terranno a cadenza quindicinale ogni martedì alle 15.30 nella sede del Baraccano, in via Santo Stefano 119.

    Dopo il primo appuntamento dedicato agli astri, tra gennaio e aprile si spazierà attraverso numerosi temi: dalle norme sui condomini, alla bellezza, all'alimentazione, alla letteratura, alla salute e all'invecchiamento attivo.

    L'ingresso è gratuito con tessera Auser.

  • Torna il Salotto della Stazione, le conferenze con the e pasticcini di Auser Bologna

    Riprendono il 12 gennaio dopo la pausa natalizia gli incontri del Salotto della Stazione, il ciclo di conferenze con the e pasticcini in programma come sempre il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 17 in via Marco Celio 23 a Bologna, all'interno della stazione di Borgo Panigale.
    Tanti i temi al centro del programma di gennaio e febbraio: si va dalla psicologia, alla salute, all'alimentazione, fino all'arte, alla storia, alla letteratura.
    Non mancheranno infatti, come sempre, gli appuntamenti a cura dell'Azienda USL su i temi della salute e del benessere. Ma anche gli approfondimenti sulla storia della nostra città e sui tesori che ospitano i suoi musei, con visite guidate per scoprirli con i propri occhi.

    L'ingresso è gratuito con tessera Auser.

  • Aggiungi un orto a tavola, l'evento conclusivo del progetto di rete su orti e inclusione sociale

    Sta per concludersi il progetto di rete "Aggiungi un orto a tavola", promosso da Ancescao Emilia Romagna, assieme ad Acli, Auser, Anteas, CSI e Forum Terzo Settore regionale, e finanziato dalla Regione nell'ambito dei contributi rivolti alle associazioni regionali di promozione sociale.

    Al centro l'idea di promuovere l'inclusione e le relazioni sociali attraverso lo strumento degli orti, creando, mediante l'agricoltura sociale, percorsi di incontro, scambio e integrazione per favorire l'inclusione dei soggetti più deboli. Accanto a questo il progetto, attivo nei territori di Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ravenna e Rimini, ha visto la promozione di attività e laboratori per i ragazzi, l'attivazione di percorsi di educazione alimentare, la realizzazione di iniziative di riqualificazione degli spazi pubblici.

Pages