Bambole a scuola per aiutare i bambini più bisognosi. Diritti al futuro entra nel vivo anche a Cesena

A Gatteo più di 300 alunni dell'Istituto compresivo frequenteranno un laboratorio di sartoria per dare una mano alle famiglie in difficoltà realizzando bambole Pigotte dell'Unicef. Merito dell'operazione "Diritti al futuro" che entra nel vivo anche nel territorio cesentate grazie all'accordo siglato da Auser Cesena e l'istituto comprensivo di Gatteo, in collaborazione con il Comune.

Le bambole, verranno vendute in occasioni speciali e realizzate in laboratori che coinvolgeranno in modo integrato i docenti di tecnologia, arte immagine, teatro e sostegno, e naturalmente tanti bambini, che avranno così l'opportunità di sperimentare un'esperienza che unisce arte e manualità.
"Oltre ad acquisire competenze - spiega l'Auser di Cesena - ai ragazzi viene chiesto di assumersi una responsabilità impegnandosi in un'attività che servirà ad aiutare le famiglie più bisognose. Saranno loro a proporre come realizzare le bambole e a organizzare poi i piccoli mercatini solidali per distribuirle. In più saranno responsabilizzati anche per realizzare a scuola i costumi per gli spettacoli del progetto teatro grazie alla macchina da cucire in dotazione del laboratorio stesso".

Le opportunità per la scuola di Gatteo non finiscono qui. Auser metterà infatti a disposizione altri 2.500 per il progetto "Ti do una mano", che prevede l'acquisto di tablet e software speciali per gli studenti con disturbi dell'apprendimento, che consentiranno a questi bambini di essere più autonomi e ridurre il divario con i compagni di classe.

 

(Articolo pubblicato il 14 novembre su "Il Corriere di Romagna")

Sedi: Cesena

Leave a Reply

CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.