Diritti al futuro entra nel vivo. Siglato a Piacenza il primo accordo territoriale

E' stato siglato a Piacenza il protocollo provinciale tra Auser e gli Istituti comprensivi di Rivergaro, Lugagnano e il 7° circolo di Piacenza per dare il via a livello locale al Progetto Diritti al futuro, promosso da Auser Emilia Romagna e Ufficio scolastico regionale per sostenere il diritto allo studio dei bambini più indigenti.
A disposizione delle tre scuole piacentine Auser metterà 9mila euro che serviranno a far partecipare questi bimbi alle attività collaterali alla didattica: dalle gite scolastiche, alle uscite a teatro, ai corsi pomeridiani.

"Il nostro fine è l'inclusione sociale, perché crediamo che tutti i bambini debbano avere le stesse possibilità - spiega il Presidente dell'Auser di Piacenza, Sergio Danese - Questo progetto ci sembra un bellissimo esempio di ponte che si stabilisce tra generazioni diverse".

Un ponte le cui basi sono state gettate da molto tempo soprattutto grazie all'impegno dei volontari Auser nelle scuole. "Senza i volontari Auser non avremmo i preziosi servizi pre e post scuola, l'attraversamento dei bambini sulle strisce, il pedibus e gli spazi esterni agli edifici sempre più puliti. - ha ricordato Giovanni Tiberi, dirigente scolastico del 7° circolo di Piacenza - Ci piacerebbe avviare con loro anche un servizio di doposcuola, magari con qualche maestro in pensione".
Anche i dirigenti degli Istituti di Rivergaro e Lugagnano hanno voluto ringraziare ancora Auser per il suo impegno per l'intera comunità e per questa ulteriore disponibilità che va "nella direzione di sostenere il diritto al futuro di tutti i bambini".

(Pubblicato sul Quotidiano piacentino "Libertà" l'11 novembre 2015)

Sedi: Piacenza

Leave a Reply