Giardini della condivisione: tra cura dei beni comuni e integrazione di ragazzi richiedenti asilo e rifugiati

Migliorare la qualità degli spazi pubblici dei Quartieri, realizzando interventi di cura e rigenerazione dei beni comuni urbani; promuovere la collaborazione tra le realtà del Terzo settore, i cittadini e l’Amministrazione nel favorire l’incontro dei volontari con i bisogni e le risorse presenti nel territorio; contrastare stereotipi, pregiudizi e discriminazioni delle comunità locali nei confronti dei richiedenti asilo e rifugiati, attraverso attività di cittadinanza attiva e inclusione sociale. Con questi obiettivi è ripartito, dopo una fase di co-progettazione voluta dal Comune di Bologna, il Patto di collaborazione tra l’Amministrazione comunale, le associazioni, i volontari e i cittadini, per la realizzazione di interventi di cura e rigenerazione di beni comuni urbani finalizzati all’integrazione di soggetti adulti richiedenti asilo o rifugiati.

Biotecnologie e buone prassi per il sostegno alla vita nella propria casa: se ne parla insieme a “2032: idee per la longevità”

Come possono le nuove tecnologie essere di sostegno alla longevità delle persone anziane, rendendo maggiormente sicuro e confortevole il proprio ambiente di vita? Di biotecnologie, tecnologie e buone prassi per il sostegno alla vita nella propria abitazione si parlerà mercoledì 13 marzo, in occasione della presentazione del libro "2032: idee per la longevità".

La pubblicazione è una raccolta di brevi saggi sull’invecchiamento e la longevità della popolazione, grazie a migliori stili di vita e a una medicina più efficace, un invecchiamento che apre nuovi scenari di vita collettiva.

Anche a Ferrara si parla di invecchiamento e longevità con la presentazione di "2032: idee per la longevità"

Nel 2032 saranno tantissime le persone ultra ottantenni, ma saranno anche anziani "diversi" da quelli di oggi. Che sfida della longevità ci attende? Quali nuove politiche da mettere in campo e come far diventare l'invecchiamento una risorsa?

Anche a Ferrara si parla di "2032: idee per la longevità", la pubblicazione realizzata da Auser Emilia Romagna e Spi Cgil, sul tema dell’invecchiamento della popolazione dovuto ai migliori stili di vita e a una medicina più efficace.

Appuntamento martedì 5 marzo alle ore 15, presso la Biblioteca Bassani, in via Grosoli 42, località Barco, a Ferrara.

Dona anche tu mobili e elettrodomestici per un’esperienza di coabitazione promossa dal progetto Abitare Solidale

Nell'ambito delle attività promosse dal progetto Auser Abitare Solidale Bologna, sta partendo una bella esperienza di coabitazione tra persone in condizione di fragilità. Per finire di arredare lo spazio abitativo messo a disposizione Auser Bologna sta cercando alcuni mobili ed elettrodomestici in buone condizioni. Nello specifico servirebbero: 1 tavolo da cucina con 4 sedie, 1 fornello, 1 forno, 1 lavatrice, 1 armadio, 2 poltroncine o 1 divanetto, 1 brandina pieghevole per bambini, 2 o 3 comodini e dei lampadari.

Chi avesse la disponibilità di alcune di queste cose e le volesse donare, può scrivere a info@auserbologna.it lasciando il nominativo, un contatto telefonico e la specifica dell'arredo (se possibile allegando una foto) e sarà ricontattato per accordi.
 

Qualità della vita: la sfida della longevità. Un seminario promosso da VolaBO e Auser Bologna

L’invecchiamento della popolazione e l’aumento esponenziale delle persone più anziane saranno con ogni probabilità due caratteristiche fondamentali del futuro demografico dell’Emilia-Romagna.
In poco più di 20 anni, quasi il 34% della popolazione sarà anziana, con una speranza di vita media intorno ai 90 anni per le donne e agli 85 anni per gli uomini. Di fronte a questo scenario saranno necessari profondi mutamenti, per rendere le nostre città più fruibili e accessibili, per facilitare e il rapporto con la tecnologia digitale e l’innovazione tecnologica e per garantire una qualità della vita incentrata sulla longevità delle persone.

L'ascensore è libertà: dall'Auser Emilia Romagna un utile depliant con tutto l'iter e le agevolazioni per installare ausili per la mobilità

Proseguono le attività di sensibilizzazione della campagna "L'ascensore è libertà", promossa da Auser Emilia Romagna per favorire la libertà di movimento alle persone anziane o disabili con difficoltà motorie.
Si stima, infatti, che in Italia il 70% dei condomini con più di tre piani sono sprovvisti di ascensore, impedendo in molti casi alle persone in difficoltà la possibilità di uscire e mantenere relazioni sociali.

A Ravenna l'iniziativa di solidarietà "Tutti i bambini e le bambine vanno a scuola!": la raccolta di materiale scolastico per famiglie in difficoltà

Torna anche quest’anno a Ravenna l'iniziativa di solidarietà “Tutti i bambini e le bambine vanno a scuola!”, promossa dal Tavolo delle Solidarietà con il coordinamento dell'assessorato ai Servizi sociali e il supporto di diverse associazioni sul territorio tra cui l’Auser, per permettere alle famiglie in difficoltà di mandare a scuola i propri figli con un corredo scolastico completo e adeguato.

Un buon libro è come un amico: storia di una biblioteca scolastica

“Capisci di aver letto un buon libro quando giri l’ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico”. Con le parole di Paul Sweeney su un foglio colorato mi accoglie la biblioteca della scuola primaria Fortuzzi di Bologna. In fila tanti bambini pronti a restituire i libri a Marta e Cristina, le due volontarie di Auser Bologna. “La biblioteca scolastica – racconta la maestra Francesca Gattullo – esisteva già da decenni, ed è intitolata a Silvana Zaghini, purtroppo scomparsa prematuramente, che ha insegnato per moltissimi anni in questa scuola.

Auser, Spi Cgil e Ausl: nasce a Piacenza una Rete di sostegno per le donne anziane vittime di violenza

Nasce a Piacenza una collaborazione tra Ausl, Spi Cgil ed Auser per abbattere il muro del silenzio su casi di violenze e abusi contro le donne anziane. 
Una "rete" di soggetti che avvierà progetti di formazione per dare  strumenti a medici di base, operatori sociali e sanitari, ma anche alle forze dell'ordine e ai volontari delle associazioni per riconoscere gli abusi sugli anziani, in particolare contro donne anziane over 65, le più esposte. Stiamo parlando di un fenomeno che, secondo l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) è "troppo sottovalutato".  Truffe, violenze verbali e fisiche anche sessuali, raggiri, vessazioni,  le violenze  - come evidenziato dall’Oms -  avvengono quasi sempre in silenzio. Purtroppo, non mancano neppure i casi di omicidio a danno delle donne over 65.  

Reggio Emilia: con il progetto "Diritti al futuro", 5mila euro alle scuole della provincia

A seguito di un bando a favore del diritto allo studio organizzato da Auser Emilia-Romagna e Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, cinque scuole di Reggio Emilia e provincia hanno vinto l’assegnazione di un contributo economico. Il contributo, ripartito fra le cinque scuole in base alla decisione della Commissione Regionale preposta alla valutazione dei progetti scolastici presentati, si inserisce all’interno del progetto Auser “Diritti al futuro”. L’azione è finalizzata al sostegno di attività scolastiche, all’acquisto di materiali da parte degli istituti e al sostegno economico dei bambini più bisognosi nell’ambito della loro partecipazione a uscite didattiche e ad altre attività da cui altrimenti rischierebbero di rimanere esclusi.

Pages