Auser Bologna cerca volontari per il progetto "Diritti al futuro"

L'Auser di Bologna cerca volontari per il progetto "Diritti al futuro", promosso da Auser e Ufficio Scolastico regionale per promuovere l'inclusione sociale e scolastica dei bambini più bisognosi in 38 scuole elementari di tutta la regione.

In particolare a Bologna e nell'area metropolitana saranno coinvolte sei scuole: gli istituti comprensivi 20 (elementari Fortuzzi, Carducci e Cremoni-Ongaro) e le scuole primarie di Monte San Pietro, San Benedetto Val di Sambro, Rastignano-Pianoro, Castelmaggiore e San Giovanni in Persiceto.

I volontari Auser interessati a partecipare asaranno impegnati in semplici attività di supporto e recupero scolastico, una volta alla settimana da aprile a settembre.

Inaugura a Bologna una nuova Cucina Popolare

Inaugura a Bologna domenica 10 aprile una nuova Cucina Popolare nel Fienile di Villa Pini (via del Carpentiere 14), nel Quartiere San Vitale.

La nuova Cucina Popolare sarà gestita da  CiviBO - associazione di volontariato di cui fa parte Auser Bologna e che già gestisce questo importante progetto al Quartiere Navile - assieme alle associazioni Il Parco, Equazioni e Younet.

Coabitare per darsi sostegno e aiuto reciproco. "Abitare solidale" approda a Bologna

Vivere insieme per darsi una mano e sostenersi reciprocamente. E' questa l'idea alla base del Progetto "Abitare Solidale", promosso in Toscana dal 2009, e ora in arrivo anche a Bologna grazie all'Auser e al Centro Servizi per il Volontariato.
In particolare si cercherà di coinvolgere persone sole e bisognose che risiedono in case spaziose e che sono quindi in grado di ospitare altre persone che si trovano momentaneamente a non avere un domicilio e in difficoltà economiche. Il tutto attraverso un patto abitativo, che al contrario del classico contratto di affitto, non si basa su una relazione di tipo economico, ma su un rapporto di scambio e sostegno reciproco.

"La mente in gioco" alle scuole Rodari assieme ad Auser Imola

E’ proprio vero che per gli studenti la matematica è la materia scolastica più ostica e noiosa? Questa domanda se la sono posta i docenti della scuola Rodari e i volontari di Auser che collaborano nel Progetto Diritti al Futuro e si sono rivolti ad esperti di Formath, un gruppo di ricerca e sperimentazione in didattica e divulgazione della matematica dell’università di Bologna.

Per un’intera settimana gli esperti hanno attuato laboratori con gli alunni per far loro scoprire quanto la scienza dei numeri nasconda aspetti ludici e divertenti; i ragazzi hanno  così scoperto che è possibile giocare anche con i numeri e con le figure e che è possibile trovare la matematica dappertutto.

Una coppia di cittadini dona un nuovo automezzo all'Auser di Monteveglio

Un gesto di grande generosità e di solidarietà nei confronti dei più fragili e della comunità intera. Non è semplice trovare le parole per raccontare l’importanza di quanto fatto da due coniugi di Monteveglio (Bologna), i signori Luciano Bruni e Paola Zanarini, che hanno scelto di donare al circolo Auser locale 28.700 euro per l’acquisto di una Fiat Doblò da destinare alle tante attività portate avanti dall’associazione nel trasporto sociale e accompagnamento delle persone anziane e con disabilità.

Prende il via Tutti per uno al Navile. Volontari in campo per prendersi cura della Bolognina

Ha preso il via il progetto di cittadinanza attiva "Tutti per uno al Navile", promosso dall'Auser di Bologna in collaborazione tra l'amministrazione comunale, il quartiere Navile e tante delle realtà associative operanti sul territorio, con l'obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini, anche quelli più fragili, nella cura del bene comune.
Sede operativa del progetto la Bolognina, un luogo che, purtroppo, troppo spesso ultimamente è balzato alle cronache per situazioni di emergenza legate alla criminalità. E' proprio qui che tutti i martedì e giovedì i volontari Auser scenderanno in campo per prendersi cura della zona.

Sos truffe: a Reggio Emilia un incontro per imparare a difendersi

Federconsumatori e Auser Reggio Emilia lanciano il progetto SOS Truffe, una nuova iniziativa mirata a tutelare i cittadini e prevenire truffe e raggiri in particolare ai danni degli anziani.
Il progetto verrà presentato domenica 6 marzo dalle 11.45 alle 13 al Centro Sociale Primavera, in via Barcone 19, a Reggio Emilia. L'iniziativa vedrà la partecipazione del comandante della compagnia dei Carabinieri Giuseppe Nardò e del Presidente di Federconsumatori Reggio Emilia Giovanni Trisolini, che offriranno ai cittadini tanti strumenti utili per imparare a conoscere le situazioni di rischio e a difendersi.  

Visita la pagina facebook del progetto

Parte a Parma la campagna "Non facciamoci truffare" per prevenire truffe e raggiri ai danni degli anziani

È partita a Parma la campagna “Non facciamoci truffare”, promossa da Federconsumatori,  Spi Cgil e Auser, con le amministrazioni comunali e l’Arma dei Carabinieri. L’obiettivo è censire tutti i metodi utilizzati dai truffatori, per condividere le esperienze allo scopo di prevenirle. Dalla truffa dello specchietto al raggiro dell’acqua contaminata da mercurio, dal finto addetto di Iren al falso avvocato, passando per le truffe telefoniche.
La parola d’ordine è unire le forze, contrastare e informare contro un odioso reato, che spesso colpisce la popolazione anziana.
Gli strumenti sono una pagina facebook, “S.o.s. Truffe Parma”, che sarà presto creata e raccoglierà le segnalazioni dei cittadini, e un vademecum su come difendersi.

Diritti al Futuro entra nel vivo a Ravenna

Entra nel vivo anche a Ravenna "Diritti al Futuro": l'operazione lanciata da Auser Emilia Romagna per promuovere l'inclusione sociale e scolastica dei bambini in situazione di disagio economico attraverso la realizzazione di iniziative e progetti in 38 scuole della nostra Regione.

A Ravenna sono due gli istituti coinvolti, con cui è stato stipulato anche un Protocollo di intesa: l'Istituto Comprensivo Berti di Bagnacavallo, e l'Istituto Comprensivo Statale "Cervia 2" di Cervia.

Pages