"La mente in gioco" alle scuole Rodari assieme ad Auser Imola

E’ proprio vero che per gli studenti la matematica è la materia scolastica più ostica e noiosa? Questa domanda se la sono posta i docenti della scuola Rodari e i volontari di Auser che collaborano nel Progetto Diritti al Futuro e si sono rivolti ad esperti di Formath, un gruppo di ricerca e sperimentazione in didattica e divulgazione della matematica dell’università di Bologna.

Per un’intera settimana gli esperti hanno attuato laboratori con gli alunni per far loro scoprire quanto la scienza dei numeri nasconda aspetti ludici e divertenti; i ragazzi hanno  così scoperto che è possibile giocare anche con i numeri e con le figure e che è possibile trovare la matematica dappertutto.

Una coppia di cittadini dona un nuovo automezzo all'Auser di Monteveglio

Un gesto di grande generosità e di solidarietà nei confronti dei più fragili e della comunità intera. Non è semplice trovare le parole per raccontare l’importanza di quanto fatto da due coniugi di Monteveglio (Bologna), i signori Luciano Bruni e Paola Zanarini, che hanno scelto di donare al circolo Auser locale 28.700 euro per l’acquisto di una Fiat Doblò da destinare alle tante attività portate avanti dall’associazione nel trasporto sociale e accompagnamento delle persone anziane e con disabilità.

Prende il via Tutti per uno al Navile. Volontari in campo per prendersi cura della Bolognina

Ha preso il via il progetto di cittadinanza attiva "Tutti per uno al Navile", promosso dall'Auser di Bologna in collaborazione tra l'amministrazione comunale, il quartiere Navile e tante delle realtà associative operanti sul territorio, con l'obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini, anche quelli più fragili, nella cura del bene comune.
Sede operativa del progetto la Bolognina, un luogo che, purtroppo, troppo spesso ultimamente è balzato alle cronache per situazioni di emergenza legate alla criminalità. E' proprio qui che tutti i martedì e giovedì i volontari Auser scenderanno in campo per prendersi cura della zona.

Sos truffe: a Reggio Emilia un incontro per imparare a difendersi

Federconsumatori e Auser Reggio Emilia lanciano il progetto SOS Truffe, una nuova iniziativa mirata a tutelare i cittadini e prevenire truffe e raggiri in particolare ai danni degli anziani.
Il progetto verrà presentato domenica 6 marzo dalle 11.45 alle 13 al Centro Sociale Primavera, in via Barcone 19, a Reggio Emilia. L'iniziativa vedrà la partecipazione del comandante della compagnia dei Carabinieri Giuseppe Nardò e del Presidente di Federconsumatori Reggio Emilia Giovanni Trisolini, che offriranno ai cittadini tanti strumenti utili per imparare a conoscere le situazioni di rischio e a difendersi.  

Visita la pagina facebook del progetto

Parte a Parma la campagna "Non facciamoci truffare" per prevenire truffe e raggiri ai danni degli anziani

È partita a Parma la campagna “Non facciamoci truffare”, promossa da Federconsumatori,  Spi Cgil e Auser, con le amministrazioni comunali e l’Arma dei Carabinieri. L’obiettivo è censire tutti i metodi utilizzati dai truffatori, per condividere le esperienze allo scopo di prevenirle. Dalla truffa dello specchietto al raggiro dell’acqua contaminata da mercurio, dal finto addetto di Iren al falso avvocato, passando per le truffe telefoniche.
La parola d’ordine è unire le forze, contrastare e informare contro un odioso reato, che spesso colpisce la popolazione anziana.
Gli strumenti sono una pagina facebook, “S.o.s. Truffe Parma”, che sarà presto creata e raccoglierà le segnalazioni dei cittadini, e un vademecum su come difendersi.

Diritti al Futuro entra nel vivo a Ravenna

Entra nel vivo anche a Ravenna "Diritti al Futuro": l'operazione lanciata da Auser Emilia Romagna per promuovere l'inclusione sociale e scolastica dei bambini in situazione di disagio economico attraverso la realizzazione di iniziative e progetti in 38 scuole della nostra Regione.

A Ravenna sono due gli istituti coinvolti, con cui è stato stipulato anche un Protocollo di intesa: l'Istituto Comprensivo Berti di Bagnacavallo, e l'Istituto Comprensivo Statale "Cervia 2" di Cervia.

I girasoli dell'Auser per colorare le città

Portare nelle zone più grige delle nostre città, fiori, colori, profumi e speranza. E' questo il messaggio che l'Auser di Rimini ha voluto lanciare in occasione della Festa dei 25 anni di Auser in Emilia Romagna donando a tutti i presenti dei semi di girasole biologici.
Confezionati in bellissimi sacchettini dai bambini della 4 A delle Scuole Zoebeli di Santa Giustina e dalle nonne dei centri di animazione Auser di Riccione, i semini rappresentano una testimonianza del progetto “Aule verdi. L’orto delle lune” portato avanti sul territorio ormai da diversi anni dall'Auser di Rimini assieme alle scuole e i comuni della provincia.

Emergenza nutrie negli orti: l'Auser di Ravenna lancia un appello alla Regione

Dopo l'appello alla Regione di Coldiretti sulla proliferazione incontrollata delle nutrie sul territorio ravennate, anche Auser Ravenna vuole far sentire la voce dei propri associati, in particolare del comitato ortisti di Via Rubicone, che hanno visto il proprio lavoro sfumare a causa di questi animali.

La piaga delle nutrie che, come ha giustamente fatto notare il direttore Coldiretti Walter Luchetta, "mette in serio pericolo la sicurezza idrogeologica, ambientale e del decoro urbano dell'intera Provincia", purtroppo, al momento, non sembra avere possibilità di soluzione.

Da Auser Imola un dispositivo per la ossigenoterapia per la pediatria dell'ospedale locale

Lo scorso dicembre Unità Operativa di Pediatria e Nido dell’Ospedale di Imola ha ricevuto in donazione  un apparecchio per ossigenoterapia ad alti flussi di ultima generazione, consegnato alla presenza del personale da alcuni rappresentanti della Sfida del cuore, la rinomata gara di kart a scopo benefico che si tiene all’autodromo di Imola ad inizio Giugno. Insieme a loro anche personalità di Auser e di Unindustria, i quali hanno contribuito  di cui i proventi hanno permesso l’acquisto dell’apparecchiatura.

Le Cucine Popolari di Bologna. Sulla rivista di Auser Nazionale il racconto del volontario Pasquale Loreto

Maria (nome di fantasia) è dell’Ecuador e sta cercando lavoro come domestica o baby sitter, ma è davvero dura quando si è in un paese straniero e si hanno tre figli piccoli. Poi c’è Luisa, italiana, che ogni giorno porta a casa un po’ di cibo e di frutta, forse per un familiare o un amico; e c’è Claudio, che ha perso il lavoro e, alla sua età, non riesce più a ricollocarsi.
Sono anche loro i protagonisti di un articolo pubblicato sulla rivista di Auser Nazionale "Auser Informa" e dedicato all'importante progetto delle Cucine Popolari, la mensa popolare promossa da Auser Bologna e dalla Fondazione Duemila nei locali del Centro sociale di via del Battiferro.

Pages