Presso le Auser dell'Emilia Romagna, una raccolta di generi alimentari e materiali per i campi profughi Sahrawi

C'è tempo fino al 15 gennaio per aderire alla raccolta di generi alimentari e materiali per i campi profughi Sahrawi, lanciata dalle Ong Africa '70, Nexus Emilia Romagna e Associazione Salam, insieme ad Auser Emilia Romagna, la cooperativa sociale Camelot e il Centro di Ateneo dell’Università di Ferrara, in collaborazione con Arci Ferrara, Comune di Ravenna, Comune di Ferrara, Cgil Ravenna.

Emilia Romagna

Il cordoglio di Auser per la scomparsa di Mohamed Abdelaziz, leader del Fronte Polisario

All’età di 68 anni, dopo una lunga malattia, lo scorso 31 maggio si è spento Mohamed Abdelaziz, presidente della Repubblica Araba Saharawi Democratica (Rasd) e segretario del Fronte Polisario.
Abdelaziz, fino all'ultimo, è stato leader di un popolo in esilio, all’interno dell’infinito campo profughi di Tindouf, mantenendo la sua gente unita ed evitando nel contempo la lotta armata.

Una perdita molto significativa anche per Auser che, assieme a Nexus CGIL, da molti anni è impegnata nel territorio saharawi in progetti di solidarietà e di sostegno e formazione alle donne e alla popolazione locale.

Emilia Romagna

Auser Bologna in campo per aiutare la piccola Raghad a tornare a camminare

Raghad ha 13 anni ed ha perso entrambe le gambe quando una bomba ha colpito la sua casa nella periferia di Damasco. Assieme ad altri 12 minori, tutti rifugiati palestinesi provenienti dalla Siria, verrà curata sul territorio italiano grazie a un progetto promosso dall'UNRWA (Agenzia ONU per i rifugiati palestinesi) con il sostegno del Ministero della Salute, che si è impegnato a finanziare le cure mediche presso il Policlinico Gemelli e l'ospedale Bambino Gesù e l'apporto fondamentale dell'Associazione KIM Onlus, che si è fatta carico dell'accoglienza e del soggiorno dei minori e dei loro genitori presso le proprie strutture assistendoli per il periodo delle cure.

Bologna

Auser Emilia Romagna e Nexus lanciano una raccolta fondi per sostenere il popolo saharawi gravemente colpito dall'alluvione

E' un bilancio gravissimo quello dell'incessante pioggia che per 13 giorni nel mese di ottobre ha investito i campi profughi del popolo saharawi lasciando centinaia di famiglie senza un riparo. Le piogge torrenziali hanno distrutto scorte alimentari, abbattuto le tende e le precarie abitazioni costruite con mattoni di fango. Strutture estremamente fragili in cui questo popolo vive ormai da quarant'anni, da quando cioè il Marocco nel 1975 occupò illegalmente i territori del Sahara Occidentale.

Emilia RomagnaSaharawi

Alluvione Balcani: l'appello di Auser Emilia-Romagna per aiutare la popolazione

Carissime/i, come avrete appreso, nonostante le poche notizie diffuse dai media italiani, le popolazioni di Croazia, Bosnia e Serbia sono state sconvolte da alluvioni provocate dalle straordinarie precipitazioni della settimana scorsa.

Dalle poche notizie verificabili la situazione appare di particolare gravità (al momento oltre 40 morti e un numero elevatissimo di dispersi). Non si dispone di dati, ma è immaginabile la penuria di beni di prima necessità per una quantità rilevante di sfollati. Riteniamo, tuttavia, di doverci attivare attraverso l’unico canale di collegamento che è alla nostra portata. Proponiamo di predisporre un primo rapido intervento attraverso Wilmo, che ha da oltre 20 anni un rapporto diretto con il Comune di Tuzla, in Bosnia.

Emilia Romagna

Excepteur sint occaecat cupidatat

Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco.

Pages