Stolpersteine: le "pietre d'inciampo" per non dimenticare

Chi ha visitato Berlino sicuramente avrà notato le "stolpersteine", ossia le piccole pietre d'ottone che vengono collocate a terra sul marciapiedi o sulla strada, in ricordo di persone perseguitate dal nazismo. Ma qual è il significato storico e pedagogico di questi piccoli monumenti? Ce ne parla Franco Di Giangirolamo, ex presidente di Auser Emilia Romagna, nel secondo articolo della nostra rubrica dedicata alle esperienze dei soci Auser che vivono all'estero.

Processo Aemilia: Auser e Forum presidiano l'aula del Tribunale

Anche una rappresentanza di Auser Emilia Romagna, composta dal Presidente Fausto Viviani e da Maurizio Piaccagli, accogliendo l'appello di Libera, ha partecipato, assieme al coordinamento del Forum del Terzo Settore dell'Emilia Romagna,  a una delle udienze del processo Aemilia, che vede alla sbarra 150 imputati, gran parte dei quali accusati di avere fatto parte di una cosca di 'ndrangheta tutta emiliana legata a Nicolino Grande Aracri.
Una presenza significativa per contrastare le richieste da parte degli imputati di tenere fuori giornalisti, scuole e società civile dalle aule del Tribunale.

Tesseramento: nel 2016 il miglior risultato nella storia dell'associazione regionale

Sono 33.651 gli iscritti ad Auser Emilia Romagna al 31 dicembre 2016. Si tratta del miglior risultato nella storia dell'associazione regionale, con un incremento complessivo di oltre 1.100 iscritti rispetto all'anno precedente.
A spiccare sono i dati dei territori di Modena e Reggio Emilia, che nel 2016 hanno ampiamente superato i 5mila soci, con un incremento di diverse centinaia rispetto all'anno precedente. Ma il risultato è positivo in tutte la Regione.  In quasi tutti i territori, infatti, i soci sono cresciuti consistentemente, con picchi di oltre più 100 tesseramenti.
Numeri significativi, che mostrano come, nonostante le difficoltà di questi anni, Auser stia continuando a crescere in maniera rilevante.

Bildung: quando la formazione è un principio fondativo

Sappiamo bene che nel nostro Paese non mancano interessanti esperienze di insegnamento della ligua italiana ai cittadini stranieri. Si tratta però, in moltissimi casi, di percorsi saltuari,  promossi soprattutto dal volontariato o da operatori particolarmente volonterosi, spesso in orari serali e in luoghi improvvisati.

"Aggiungi un orto a tavola", online il video del progetto di rete su orti e inclusione sociale

Si è concluso il 13 gennaio con un'iniziativa pubblica il progetto di rete "Aggiungi un orto a tavola", promosso da Ancescao Emilia Romagna, assieme ad Acli, Auser, Anteas, CSI e Forum Terzo Settore regionale, e finanziato dalla Regione nell'ambito dei contributi rivolti alle associazioni regionali di promozione sociale.

Filo conduttore del progetto lo strumento degli orti, per promuovere inclusione e relazioni sociali attraverso percorsi di incontro, scambio e integrazione per favorire l'inclusione dei soggetti più deboli. Ma anche per favori l'incontro tra generazioni, con  attività e laboratori per i ragazzi, promuovere l'educazione alimentare e uno stile di vita sano, dar vita a  iniziative di riqualificazione degli spazi pubblici.

Aggiungi un orto a tavola, l'evento conclusivo del progetto di rete su orti e inclusione sociale

Sta per concludersi il progetto di rete "Aggiungi un orto a tavola", promosso da Ancescao Emilia Romagna, assieme ad Acli, Auser, Anteas, CSI e Forum Terzo Settore regionale, e finanziato dalla Regione nell'ambito dei contributi rivolti alle associazioni regionali di promozione sociale.

Al centro l'idea di promuovere l'inclusione e le relazioni sociali attraverso lo strumento degli orti, creando, mediante l'agricoltura sociale, percorsi di incontro, scambio e integrazione per favorire l'inclusione dei soggetti più deboli. Accanto a questo il progetto, attivo nei territori di Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ravenna e Rimini, ha visto la promozione di attività e laboratori per i ragazzi, l'attivazione di percorsi di educazione alimentare, la realizzazione di iniziative di riqualificazione degli spazi pubblici.

Al via la raccolta fondi per un nuovo automezzo per le popolazioni terremotate

L'Auser di Bologna, Ferrara e Imola hanno dato il via a una raccolta fondi per donare un nuovo automezzo alle popolazioni terremotate del centro Italia.
La nuova auto, una 4 per 4, servirà ad accompagnare le persone in difficoltà a visite mediche, luoghi di cura e socialità, consentendogli di superare i tanti disagi e le difficoltà di spostamento legati alla fase di ricostruzione post-sisma.
Per questo la raccolta fondi dovrà essere realizzata in tempi molto brevi, in modo da poter aiutare al più presto i cittadini dei territori colpiti.

Inaugura l'orto-giardino di "Aggiungi un orto a tavola"

Inaugura sabato 1° ottobre a San Lazzaro di Savena (BO) l'orto-giardino di "Aggiungi un orto a tavola", il progetto promosso da Ancescao Emilia Romagna, assieme ad Auser, Anteas, Acli, CSI e Forum Terzo Settore regionale, e finanziato dalla Regione, che mira a promuovere l'esperienza degli orti- giardino come strumento di integrazione e coesione sociale.

La festa di inagurazione del nuovo orto-giardino è in programma dalle ore 15.30 presso il Centro Annalena Tonelli, in via Galletta 42, a La Mura San Carlo di San Lazzaro di Savena (BO).

Pubblicate le Linee Guida Auser per il rapporto con le amministrazioni comunali

Dopo un importante percorso di confronto con gli attori istituzionali del territorio, Auser Emilia Romagna ha pubblicato le Linee Guida Auser per il rapporto con le amministrazioni comunali singole e associate.
Si tratta di uno strumento, semplice e snello,  di autoregolamentazione della attività che impegna tutte le Auser della Regione al rispetto degli ambiti e delle modalità con cui predisporre e sottoscrivere nuove convenzioni con le amministrazioni locali. Un ulteriore importante passo verso una sempre maggiore integrazione e trasparenza delle attività dei volontari Auser.

>> Scarica le Linee Guida di Auser

 

Pages