A Cavriago (RE), lettori volontari prestano la loro voce per contrastare la solitudine degli anziani

A Cavriago (RE), lettori volontari prestano la loro voce per contrastare la solitudine degli anziani

“C’è chi si fa leggere il giornale, chi ci indica un libro preciso da leggere, chi invece si affida a noi per conoscere un testo nuovo. Ma per tutti, anche per noi lettori volontari, diventa un appuntamento importante ed atteso. Si fanno chiacchiere, ci si confronta, nascono legami”. Lo racconta Vanessa Manfredini, una delle dieci lettrici volontarie che a turno prestano la loro voce e un po’ del loro tempo a «Pronto, chi legge?», servizio gratuito di letture telefoniche nato durante il lockdown per contrastare la solitudine degli anziani ma ancora in evoluzione.

Ogni settimana vengono raggiunte telefonicamente persone di Cavriago, Reggio e anche Parma. Il progetto è realizzato con Auser Cavriago, i Servizi sociali e la parrocchia. “La paura del contagio, la chiusura dei centri sociali, le limitazioni degli spostamenti hanno azzerato per molte persone le occasioni di socialità. In particolare tra gli anziani si sono amplificate le situazioni di disagio ed isolamento”.

Per prenotare la lettura (o regalane una) basta chiamare lo 0522/373466 o inviare una e-mail a multiplo@comune.cavriago.re.it.

Fonte: il Resto del Carlino

Lascia un commento

Chiudi il menu