A Fusignano (RA) la prima edizione del Premio Auser “Parole a colori”

A Fusignano (RA) la prima edizione del Premio Auser “Parole a colori”

Auser Ravenna riconferma la propria attenzione verso il mondo della scuola con un nuovo premio, istituito dal Circolo Volontariato di Fusignano, dedicato alle seconde e terze classi della Scuola Secondaria di Primo grado Renato Emaldi.

La prima edizione del concorso letterario-artistico “Le parole a colori” è stata dedicata al volontariato in generale e al volontariato svolto in paese da Auser in particolare.

Il progetto, proposto dai volontari del Circolo di Fusignano all’inizio dell’anno scolastico, è stato accolto subito con molto entusiasmo da parte dei docenti, che lo hanno inserito nel programma di insegnamento: gli elaborati realizzati dai ragazzi nel corso dell’anno sono stati prima di tutto valutati dagli insegnanti e hanno ottenuto voti che entreranno a far parte della media scolastica.

I volontari Auser, come parte integrante del progetto, sono stati ospiti delle classi coinvolte per illustrare ai ragazzi l’attività di volontariato, le motivazioni, lo spirito con cui ogni giorno si adoperano per il bene di tutta la comunità. Molti dei ragazzi conoscevano già l’Associazione, qualcuno perché ha nonni volontari, qualcun altro perché qualche familiare usufruisce dei servizi di assistenza curati dal circolo di Fusignano.  Gli elaborati, consistenti in temi e disegni, hanno evidenziato una conoscenza dell’associazione da parte dei ragazzi quasi inaspettata. La soddisfazione più grande per i volontari è stata constatare come i ragazzi siano riusciti a cogliere uno dei punti fondamentali dello spirito di Auser, ovvero l’idea di un volontariato fatto con il sorriso, con il piacere di rendersi utili agli altri.

Gli elaborati sono stati valutati, lo scorso 16 marzo, da una commissione composta da Mirella Rossi, Presidente di Auser Ravenna, Giovanni Guerrini e Laura Nuvoli di Auser Fusignano, Lorenza Pirazzoli, Assessora alla cultura del Comune di Fusignano e dai docenti Danilo Zalambani, Barbara Pezzi, Flavia Rivalta, Paolo Montanari, Micaela Zoli e Antonietta Gagliardi. I criteri di valutazione sono stati l’originalità e la coerenza dei contenuti per quanto riguarda i temi, l’originalità degli slogan e l’impatto visivo per quanto riguarda gli elaborati grafici. 12 i premi assegnati (uno per categoria, per ognuna delle classi partecipanti) consistenti in altrettanti buoni, del valore di 150 Euro, spendibili presso la Cartolibreria Futura di Fusignano. I nomi dei vincitori saranno resi pubblici, nel corso della cerimonia di premiazione, il prossimo 25 maggio, nell’ambito de La città dei ragazzi 2017; in questa occasione saranno consegnati anche gli attestati di partecipazione a tutti i ragazzi.

Lascia un commento

Chiudi il menu