Apprendimento permanente: presentata la ricerca sui bisogni formativi promossa da Auser Piacenza

Apprendimento permanente: presentata la ricerca sui bisogni formativi promossa da Auser Piacenza

E’ stata presentata il 26 ottobre la ricerca sui bisogni formativi della città di Piacenza, commissionata da Auser e realizzata dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza con il patrocinio del Comune.

In questi ultimi anni l’Università Popolare dell’età libera “G.Malvermi” ha consolidato la sua struttura, triplicando il numero dei docenti e aumentando del 45% i corsi. I tre quarti dei frequentanti sono donne, circa metà sono diplomati e un quarto laureati, circa il 75% sono pensionati e più di un decimo lavoratori dipendenti.
I corsi riguardano per il 40% attività pratiche come informatica e cucina, il 30% lingue straniere e il restante 30% discipline letterarie o scientifiche.

“La prospettiva dell’apprendimento permanente implica un cambiamento sul diritto della persona ad aggiornarsi – sottolinea Sergio Danese, presidente di Auser Piacenza – riconoscere tale diritto significa coinvolgere i soggetti nella scelta di un percorso formativo”.

Lascia un commento

Chiudi il menu