Due eventi aperti alla cittadinanza concludono il progetto “Dalle parole agli atti, idee per la longevità”

Due eventi aperti alla cittadinanza concludono il progetto “Dalle parole agli atti, idee per la longevità”

Il progetto promosso da Auser Bologna Dalle parole agli atti, idee per la longevità, finanziato con i fondi PON METRO 14-20, si conclude con due eventi aperti alla cittadinanza.

Il progetto, ideato per creare un dibattito sul tema della longevità, ha proposto sei laboratori teatrali intergenerazionali, uno su ciascun Quartiere, affidati a sei registi diversi (Angela Malfitano, Cantieri Meticci, Compagnia DNA, Compagnia Kepler 452, Gruppo Elettrogeno, Teatro dell’Oppresso). Ciascuno dei laboratori ha declinato il tema della longevità attraverso un apetto particolare: il femminile, l’essere straniero, il corpo, la memoria, la disabilità e l’affettività. 

Mercoledì 23 giugno dalle 15 alle 18 al Cinema Teatro Galliera si terrà un seminario dal titolo Longevità tra mito e realtà. Strumenti e competenze sociali e culturali. L’incontro è aperto agli operatori sociali e culturali per dibattere sul tema del welfare culturale a partire dal concetto di longevità. Il seminario approfondirà i temi trattati durante i laboratori teatrali e offrirà strumenti, competenze, qualifiche per nuove professionalità che, nella sfera della longevità, operino tra ambito sociale e culturale.
Scarica il programma completo >>

Mercoledì 30 giugno dalle 17.30 alle 20 presso l’Oratorio San Filippo Neri si terrà un evento intitolato Longevità: una età comune. Idee e pratiche di welfare culturale. Durante l’incontro sarà presentato il docu-video di Antonella Restelli Atto unico sulla longevità che darà spunti per condurre un dibattito sul tema della longevità, intesa anche come risorsa tra generazioni. Un’occasione per riflettere sulle politiche e sulle azioni culturali rivolte alla cittadinanza per rafforzare il dialogo intergenerazionale. L’incontro si conclude con la performance The Tree of Life, esito del laboratorio condotto da Associazione culturale DaNzA.
Scarica il programma completo >>

Per entrambi gli incontri la prenotazione è obbligatoria. Per il primo seminario ci si può prenotare compilando questo form oppure scrivendo su Whatsapp al numero 3404656287 i propri dati (nome, cognome e indirizzo mail) e la data dell’incontro.

Stessa procedura per il secondo seminario con prenotazioni attraverso questo form o scrivendo al numero 3404656287 i propri dati (nome, cognome e indirizzo mail) e la data dell’ incontro.

Per maggiori informazioni sul progetto visita il sito dedicato o la pagina Facebook >>

Lascia un commento

Chiudi il menu